Tag

,

Mi capita spesso di pensare che  e´ impressionante il tempo che a volte sprechiamo pensando alle occasioni perdute, soprattutto perche´ spesso ci impedisce di vedere quelle che abbiamo davanti.

Un pensiero che mi sovviene spesso quando ripenso a The Remains of the Day, piu´ il libro di Kazuo Ishiguro che il pur bel film con Hopkins e la Thompson, un libro che contiene una lezione incredibilmente vera,  e profondamente poetica allo stesso tempo,  che solo le persone che hanno vissuto abbastanza da commettere errori di cui pentirsi possono realmente apprezzare.

Una lezione che vale indifferentemente per le persone con un passato che pesa come un macigno, che per quelle con un passato felice, e cioe´ che il passato e' passato  e che, no matter what, il futuro davanti a noi e´ un´incognita che attende di esser vissuta, che vale la pena di esser vissuta per compiere nuovi errori, per perdere e cogliere nuove occasioni, e,  se si é proprio molto fortunati , scoprire ancora qualcosa di nuovo su noi stessi.