Tag

Wouldn’t it be good
to be  on your shoes
even if it was  for just one day

Mi piacerebbe,che qualcuno provasse a mettercisi, nei panni degli altri, almeno una volta ogni tanto, cosi per cambiare.
Mi piacerebbe, che certe persone che pensano che il mondo ruoti attorno a loro, provassero un attimo a considerare l´esistenza degli altri, senza pretendere che ne considerino bisogni, desideri, sentimenti, sensibilita´, per carita´, un passo alla volta, perche´ non vorrei sconvolgere troppo la loro imperturtabile sfera , quella loro bolla dove sono ammessi solo loro.

Mi piacerebbe anche sapere come pensano di conciliare il loro egoistico modo di vivere con la parola Amore, quella con la A maiuscola, che proprio nulla ha a che vedere con tutto quello che sono, perche’ amore significa donare senza riserve e senza chiedere nulla in cambio, altrimenti e’solo mercimonio, egoismo, desiderio di possesso e di controllo.

Mi piacerebbe, si, che ogni tanto queste persone inserissero nel loro vocabolario parole preziose come scusa e mi dispiace, o grazie, perche´ gentilezza e cortesia non sono sinonimo di debolezza, ma di forza, e soprattutto di umanita´, e non dire mai scusa e’segno di protervia ed arroganza, e soprattutto di non aver le palle per ammettere un´errore, che tutti noi commettiamo, dato la nostra fragile natura umana.

Orgoglio, e vanita´, un´accoppiata vincente per azzerare i rapporti umani ad un insieme di ripicche, e di giochi da asilo, a cui mi capita spesso di assistere tra persone adulte, o sedicenti tali.

E quando io,  che sono la persona mite, gentile, disponibile, ma non certo un santo e con tutti i suoi bravi difetti, provo a ripagare con la stessa moneta di scortesia e menefreghismo che loro cosi’generosamente elargiscono, poi scopro che non gli piace tanto. che s´incazzano, loro, ad esser trattati come trattano il prossimo.

Non fare agli altri quel che non vorresti fosse fatto a te, diceva un tipo che e’stato messo in croce, e forse la cosa dovrebbe insegnarci parecchio.
Perche’alle volte la cosa peggiore che puo’incontrare una persona sul suo cammino e’uno
specchio.