S.S.S, ovvero solita spesa settimanale,  piu’ uovo di pasqua piu’ rullini di foto piu’ cassette e custodia per la videocamera, come dire degli  accessori non si puo’ fare a meno … e quindi tortelloni alle noci, una bagaglio a mano gia’ bell’e’ che pieno, un’acquazzone di primavera visto da dietro le finestre del salotto, la schiena di Allison Lohman che occhieggia dal (bel) manifesto del (bel) film noir visto venerdi’ sera, con Colin Firth e Kevin Bacon come mamma li ha fatti,  atmosfere torbide, e un po’ di sano sesso malsano.
E poi mascarpone con torta al cioccolato per dessert, pulizie di Pasqua che neanche in una lavanderia cinese,(ora ci sono pure i forzati del videogame, roba che non ci si crede…)  per non parlare dell’ovetto nocciolato della Lindt,e di quello Lindor ancora (miracolosamente…) da assaggiare, e di un leggerissimo cambio di template….
Strani corsi e ricorsi, tornare nello stesso cinema dopo circa un’anno per rivedere un film con Kevin Bacon,  (e non e’ mica un caso, direbbe Ashura…), e dopo sei anni rivedere ancora  i sorrisi di Minnie Driver, come rondine che fa primavera, nel  romantico film visto per l’ennesima volta, mollemente adagiati sul divano come due mici, ieri sera.

Sveglia.
Lavoro.
Blah